Martedì, 18 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Concorso in abuso d'ufficio, a giudizio gli ex vertici dell'Asp di Vibo
IN TRIBUNALE

Concorso in abuso d'ufficio, a giudizio gli ex vertici dell'Asp di Vibo

A processo vanno Angela Caligiuri, Michelangelo Miceli ed Elga Rizzo che avrebbero procurato un ingiusto vantaggio a Vincenzo Damiani

Il gip del Tribunale di Vibo Valentia ha rinviato a giudizio gli ex vertici dell’Asp di Vibo Valentia per concorso in abuso d’ufficio in relazione all’incarico di Vincenzo Damiani, medico di Serra San Bruno, a direttore nel 2017 del Distretto sanitario unico dell’Azienda sanitaria provinciale. A processo vanno l’allora direttore generale dell’Asp di Vibo, Angela Caligiuri, 65 anni, di Savelli (Kr); l’allora direttore sanitario dell’Asp vibonese, Michelangelo Miceli, 66 anni, di Vibo (poi direttore del Distretto sanitario unico dell’Asp); l’allora direttore amministrativo dell’Asp di Vibo, Elga Rizzo, 49 anni, di Catanzaro.

Con loro tre componenti della commissione esaminatrice. Secondo l’accusa, gli imputati avrebbero procurato un ingiusto vantaggio patrimoniale a Vincenzo Damiani, individuandolo quale vincitore della selezione ed assumendolo nell’incarico con una delibera dell’Asp del 23 novembre 2017, nonostante si trattasse di soggetto incandidabile perchè sottoposto a procedimento penale, nonchè medico convenzionato da meno di dieci anni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook