Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, i dirigenti scolastici chiedono un rinvio al 18
SCUOLA

Vibo, i dirigenti scolastici chiedono un rinvio al 18

di
I presidi: un azzardo rientrare in classe. Prima il Piano trasporti e uno screening sugli studenti
dirigenti, rinvio, ritorno a scuola, vibo valentia, Antonello Scalamandrè, Giuseppe Rodolico, Nicolantonio Cutuli, Salvatore Solano, Catanzaro, Cronaca
Studenti davanti al liceo scientifico "Vito Capialbi" di Vibo Valentia

I presidi frenano sulla riapertura della scuola secondaria di ogni ordine e grado. Far ritornare circa 30 mila tra studenti e personale scolastico il 7 gennaio costituisce un autentico azzardo. «Prima di far rientrare gli studenti – hanno sottolineato i dirigenti scolastici Nicolantonio Cutuli e Antonello Scalamandrè, rispettivamente referenti e capofila delle scuole e delle Reti di ambito 12 e 13 della provincia di Vibo Valentia – tra i banchi di scuola occorre un Piano trasporti e misure sanitarie adeguate che attualmente mancano. Noi siamo da sempre per la frequenza degli studenti in presenza, non in didattica integrale digitale, ma a condizione che vengano garantiti gli standard di sicurezza anticovid previsti dalla normativa vigente». In particolare i capi d’istituto, nel corso di un incontro in video conferenza tenutosi ieri mattina alla presenza del presidente della Provincia, Salvatore Solano, dei sindaci e del Covid manager dell’Asp Giuseppe Rodolico hanno “dettato” le regole per poter riavviare l’attività didattica in sicurezza.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook