Giovedì, 23 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Careri, “messaggio” con 40 bossoli al segretario Mario Ientile
IL MESSAGGIO

Careri, “messaggio” con 40 bossoli al segretario Mario Ientile

L'uomo svolge la funzione di segretario comunale a Careri (ente commissariato per infiltrazioni della ‘ndrangheta a gennaio del 2019) e quello di segretario alla Provincia di Vibo Valentia
intimidazione, provincia di vibo valentia, Mario Ientile, Catanzaro, Cronaca
Il segretario generale della Provincia di Vibo, Mario Ientile

Un messaggio pesante, per un’intimidazione di altrettanto peso diretta nei confronti del segretario comunale di Careri, nel reggino, nonché segretario generale della Provincia di Vibo Valentia, Mario Ientile. Una vicenda allarmante verificatasi due giorni fa (ma la notizia è trapelata solo ieri) a Careri, nel Reggino, dove Ientile svolge la funzione di segretario comunale, di un ente commissariato per infiltrazioni della ‘ndrangheta a gennaio del 2019. Il funzionario, che risiede con la famiglia a Bovalino (la moglie, dopo diversi anni a Roccella, è l’attuale segretaria del Comune di Locri), dopo una giornata di lavoro in municipio ha notato, dirigendosi verso la propria auto, che accanto allo sportello lato guida erano stati posti in bella evidenza 40 bossoli già esplosi di pistola di medio calibro. L’intimidazione è stata immediatamente denunciata ai carabinieri della Stazione di Careri dallo stesso Ientile, e dell’accaduto è stata informata la Procura di Locri. Sei mesi fa, sempre a Careri, l’auto di Ientile era stata rigata con un chiodo da una mano ignota che aveva inciso sul cofano anche un simbolo fallico.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook