Giovedì, 04 Marzo 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Erogazione idrica a Catanzaro, disservizi all'ordine del giorno
PERDITE CONTINUE

Erogazione idrica a Catanzaro, disservizi all'ordine del giorno

Domani interruzione nell’area della città compresa fra via Luigi Rossi (quartiere Stadio) e via Indipendenza. Cronica mancanza d'acqua in via Lenza

Improvvise rotture, interruzioni continue, disservizi ormai all'ordine del giorno. Non c'è pace per i cittadini catanzaresi costretti a fare i contri con una rete idrica ormai al collasso. Domani, mercoledì 27 gennaio, dalle ore 8 alle 12, l'ennesima interruzione dell'erogazione del servizio idrico nell’area della città compresa fra via Luigi Rossi (quartiere Stadio) e via Indipendenza. L’interruzione è programmata per consentire un intervento di riparazione sulla condotta comunale all’altezza di via Mattei, per cui è necessaria la contestuale chiusura del serbatoio Madonna dei Cieli. La normalizzazione dell’erogazione avverrà nel primo pomeriggio. Proprio nei giorni scorsi la portata dell'acqua in buona parte della città è stata ridotta del 50% a causa di una perdita alla condotta Sorical che alimenta l'acquedotto di Santa Domenica, che alimenta la maggior parte della città.

A Gagliano

Anche nel quartiere Gagliano si registrano disservizi al punto che sull'argomento è intervenuto il consigliere comunale Francesco Gironda: «Sono quasi due mesi che da via Lenza, quartiere Gagliano, ricevo continue segnalazioni in merito a una gravissima e ormai cronica mancanza d’acqua: chi abita in quella strada, ma il problema riguarda anche parte di Mater Domini e di Cavita, è esasperato e fa bene. È da prima di Natale, infatti, che mi sono fatto portavoce dei residenti per cercare di risolvere questa situazione fastidiosa, incontrando dipendenti e responsabili dell’ufficio Acquedotti e del settore Gestione del territorio, cercando di capire di chi fosse la responsabilità, se del Comune o di Sorical, provando a mediare per raggiungere una soluzione in tempi rapidi. Capisco che le difficoltà nell’approvvigionamento idrico riguardano varie zone della città, e che ogni giorno l’ufficio Acquedotti è tempestato di richieste di intervento, però non posso accettare l’ostinato silenzio che ha circondato la vicenda di via Lenza. Dopo quasi sessanta giorni che nessuno si è degnato di rispondere alle segnalazioni dei residenti, e da quanto mi hanno segnalato non si è nemmeno mai degnato di farsi vedere in quella zona, mi vedo costretto a chiedere al sindaco Abramo di intervenire in prima persona per far sì che venga ripristinato un servizio essenziale, quello dell’acqua potabile, verso persone che pagano regolarmente le tasse e non possono essere trattati come cittadini di serie B. Chiedo al sindaco, infine, di attivarsi in prima persona per individuare, ed eliminare una volta per tutte le cause del problema in via Lenza».

Replica del settore Gestione del territorio

«In zona Lenza è in fase di realizzazione, dallo scorso 7 gennaio, un nuovo nodo idrico di distretto che consentirà di ottimizzare l’erogazione di acqua potabile. Si tratta di un’operazione che rientra nel più ampio progetto di ingegnerizzazione delle reti idriche che sta interessando l’intero territorio comunale. Per installare queste opere bisogna prima verificare la situazione idraulica con degli scavi, poi predisporre la riprogettazione più idonea, cosa che comporta organi idraulici e pezzi speciali su misura secondo specifici parametri, quindi il ritiro dei nuovi manufatti, alcuni dei quali, soprattutto quelli di regolazione, vengono prodotti da aziende multinazionali. Tutto questo comporta tempi fisiologici di attesa tra richiesta, realizzazione e consegna. Il resto dei pezzi speciali su misura viene realizzato in officina da un’azienda specializzata del posto e sono già pronti ed etichettati. Non appena saranno disponibili tutti i manufatti, l’intervento verrà completato. Il settore si scusa con i residenti di via Lenza per i disagi riscontrati in queste settimane». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook