Lunedì, 27 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, le “ragioni” del Comune per evitare un secondo default
CORTE DEI CONTI

Vibo, le “ragioni” del Comune per evitare un secondo default

di
Sotto la lente le misure di risanamento del Piano di riequilibrio. Ora si confida anche nei trasferimenti straordinari dello Stato

I nodi vengono al pettine. E il tempo stringe sempre più ma i conti continuano a non tornare. Ieri per il sindaco di Vibo Maria Limardo, l’assessore al Bilancio Maria Teresa Nardo ed il segretario generale Domenico Libero Scuglia è stata la giornata dell’audizione alla Corte dei conti sul Piano di riequilibrio e l’imponente massa passiva che rischia di condannare il Comune al secondo dissesto consecutivo. L’amministrazione è stata ascoltata in seguito ai rilievi della magistratura contabile al Piano di riequilibrio e all’entità complessiva del disavanzo (che per la Corte dei conti ammonterebbe a 61.5 milioni di euro).

Leggi l'articolo completo  sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook