Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, medicina all’Unical? Il rettore rassicura
LA COLLABORAZIONE

Catanzaro, medicina all’Unical? Il rettore rassicura

di
I timori sul mantenimento della vocazione medica dell’Umg dopo l’attivazione del nuovo corso di laurea a Cosenza
collaborazione, unical rende, università catanzaro, Giovambattista De Sarro, Catanzaro, Cronaca
L'Università di Catanzaro

Il nuovo corso di laurea in Medicina e Ingegneria, che apre le porte alla collaborazione tra l’Università Magna Græcia del capoluogo di regione e l’Unical di Cosenza scatterà dal prossimo anno accademico. Dopo l’approvazione della Giunta regionale non ci sono più dubbi: il percorso che rilascerà il titolo magistrale da camice bianco e quello triennale in Ingegneria Informatica, curriculum Bio-Informatico è realtà. La sintesi trovata pochi mesi fa è andata in porto nonostante l’emergenza Covid alla quale in molti imputano però «la responsabilità di una scelta passata quasi in sordina». Ma stavolta il mondo accademico catanzarese non cede al campanilismo puro e semplice e anche tra gli studenti l’atmosfera che si respira è protesa all’attendismo. «Vedremo come va» - dicono in molti - mentre a sgombrare il campo da nubi e conflitti è direttamente il rettore dell’Università Magna Græcia. Giovambattista De Sarro anzi racconta di un ateneo che sta vivendo questa nuova sfida «con la massima tranquillità».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook