Mercoledì, 14 Aprile 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, focolaio tra gli ospiti di una Rsa non autorizzata
CORONAVIRUS

Vibo, focolaio tra gli ospiti di una Rsa non autorizzata

di
Emergenza a palazzo Di Leo con 11 contagiati

Colpiti dal Covid undici ospiti di una Residenza per anziani ubicata in città – a palazzo Di Leo – e gestita dall’associazione “Nuovi Orizzonti- Casa di Gioele”. La struttura, di proprietà della Provincia, era stata concessa in locazione dalla precedente amministrazione (delibera n. 85 del 14 settembre 2017) con l’obiettivo di realizzare un centro per l’autismo, quale servizio gratuito per le numerose famiglie presenti sul territorio. La notizia dei contagi, si è appresa solo di recente; nulla infatti era trapelato su quanto si stava consumando dentro la struttura con gli ospiti per i quali ad un certo punto si è reso necessario il trasferimento in ospedale. A quanto pare gli anziani – infettati dal personale in continuo ricambio e che svolgevano altri lavori all’esterno – si sarebbero poi contagiati tra loro. Ma quel che adesso emerge è che la Rsa non è mai stata autorizzata dall’Ente che aveva concesso la struttura in fitto ma per altre finalità.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook