Sabato, 29 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia e riciclaggio di denaro, 9 arresti. Perquisizioni a Crotone - I NOMI
DALL'EMILIA AL SUD

Mafia e riciclaggio di denaro, 9 arresti. Perquisizioni a Crotone - I NOMI

I carabinieri stanno eseguendo anche 35 perquisizioni in molte province d'Italia

Dalle prime ore dell’alba, la polizia di Reggio Emilia e il comando provinciale dei carabinieri di Modena stanno eseguendo 10 misure cautelari personali, (7 custodie in carcere, 2 arresti domiciliari e una misura interdittiva), nell’ambito dell’operazione “Perseverance” nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti gravemente indiziati di reati di associazione di tipo mafioso, finalizzata, tra l’altro, all’estorsione e al trasferimento fraudolento di valori mediante l’attribuzione fittizia della titolarità o disponibilità di denaro, beni o altre utilità, al fine di eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniali, ovvero di agevolare la commissione degli illeciti di riciclaggio e di reimpiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, anche tramite falsità ideologiche in atti pubblici commesse da pubblici ufficiali e da privati.

In questo contesto operativo, i poliziotti e i carabinieri stanno eseguendo anche 35 perquisizioni nelle province di Reggio Emilia, Modena, Ancona, Parma, Crotone, Milano, Prato, Pistoia e Latina. I provvedimenti sono stati emessi dal gip presso il tribunale di Bologna, su richiesta della procura della Repubblica di Bologna - Direzione distrettuale antimafia, sulla base degli esiti delle risultanze di due filoni e che complessivamente vedono indagati 29 cittadini italiani.

I nomi degli arrestati

Gli arresti in carcere sono scattati per Giuseppe Sarcone Grande (60 anni di Cutro, residente a Reggio Emilia); Domenico Cordua (44 anni di Cutro); Giuseppe Friyo (43 anni di Sala Baganza); Salvatore Muto (36 anni di Cutro ma residente a Reggio Emilia); Giuseppe Caso (43 anni di Torre Annunziata ma residente in Emilia); Alberto Arboresi (47 anni di Modena) e Genoveffa Coluciello (56 anni di Modena).

Sono stati invece disposti i domiciliari per Mauro Coriani (62 anni di Reggio Emilia) e Maddalena Santoro (40 anni di Parma); il commercialista Alessandro Sicuri (49 anni di Parma); è stato a sua volta raggiunto da un provvedimento che gli vieta per un anno di esercitare la professione di commercialista e revisore contabile.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook