Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca ’Ndrangheta Catanzaro, lavoro “virtuale” e truffe all'Inps: sequestrati beni per 750mila euro
DDA

’Ndrangheta Catanzaro, lavoro “virtuale” e truffe all'Inps: sequestrati beni per 750mila euro

Coinvolti soggetti ritenuti appartenenti o comunque vicini all'organizzazione criminale operante nel crotonese e nell’Alto Ionio catanzarese e facente capo alle famiglie Tropea di Cropani e Trapasso di San Leonardo di Cutro
reggio, sequestro beni, Catanzaro, Cronaca

La Guardia di finanza del Comando provinciale di Catanzaro e la Squadra mobile della Questura di Catanzaro, con il coordinamento della Procura - Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro - hanno eseguito un sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di circa 750mila euro, nei confronti di titolari di imprese agricole, per una pluralità di truffe ai danni dell’Inps.

Il provvedimento

Il provvedimento eseguito dal Gip costituisce un seguito delle indagini emerse nell’ambito del procedimento penale “Borderland”, che nel novembre 2016 ha portato alla esecuzione di numerose ordinanze di custodia cautelare nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti o comunque vicini alla organizzazione criminale, operante nel crotonese e nell’alto ionio catanzarese, facente capo alle famiglie Tropea di Cropani e Trapasso di San Leonardo di Cutro.

L'indagine ha riguardato una serie di fittizi rapporti di lavoro in ambito agricolo, con la indebita erogazione delle relative prestazioni previdenziali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook