Giovedì, 23 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Imposta sulle piattaforme a mare. L’Eni offre al Comune di Crotone sei milioni
TRATTATIVA

Imposta sulle piattaforme a mare. L’Eni offre al Comune di Crotone sei milioni

di
Il contenzioso con la Multinazionale sull’Imu-Ici arretrata
crotone, ici, imu, piattaforme, vincenzo voce, Catanzaro, Cronaca
Sono sei le piattaforme installate nel corso degli anni nel mare di Crotone

Intesa sempre più vicina tra il Comune e l’Eni per il pagamento dell’Ici-Imu relativa alla presenza delle tre piattaforme estrattive di gas metano (Luna A, Luna B ed Hera Lacinia), nel tratto di mare antistante a Crotone. La trattativa verte sui circa 6 milioni di euro che la multinazionale, con una nota inviata lo scorso 11 marzo, s’è detta intenzionata a versare nelle casse municipali per saldare le imposte immobiliari pendenti riferite agli anni 2016, 2017, 2018 e 2019. Un’offerta di transazione che l’amministrazione cittadina guidata dal sindaco Vincenzo Voce ha accolto come disponibilità della società del Cane a sei zampe di voler definire in maniera bonaria il contenzioso. Il quale, s’era aperto da appena qualche giorno con la decisione dell’azienda pubblica di impugnare davanti alla Commissione tributaria provinciale l’avviso di accertamento di 2,5 milioni di euro riferito al solo 2016 disposto dall’ente di piazza della Resistenza. Per questo, il Comune, al fine di arrivare alla sottoscrizione di un accordo in tempi rapidi, ha chiesto all’Eni ulteriori dettagli per calcolare le somme che dovranno essere erogate.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook