Martedì, 18 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tensioni e assembramenti per i vaccini a Vibo: interviene la Polizia
CORONAVIRUS

Tensioni e assembramenti per i vaccini a Vibo: interviene la Polizia

di
Insegnanti e over 80 indirizzati tutti al centro vaccinale dell’ospedale Jazzolino

Il piano di vaccinazione rivisitato dopo la sospensione e la riattivazione del siero di Astrazeneca ha mandato ancora una volta in tilt l’Asp di Vibo. Sono state due giornate da dimenticare quelle appena trascorse. Tra sabato e domenica, infatti, i docenti e il personale scolastico riusciti nell’impresa di prenotarsi hanno dovuto fare i conti con tutte le disfunzioni del sistema. Ed addirittura, nella mattinata di ieri, si è reso necessario l’intervento della Polizia per evitare assembramenti incontrollati nei locali del Palazzetto dello Sport. Ma procediamo con ordine: nella giornata di sabato, decine di docenti si sono ritrovati nel punto di vaccinazione dell’ospedale Jazzolino dove hanno dovuto attendere anche quattro ore, prima di vedersi somministrato il siero.
Ovviamente, non per responsabilità degli operatori, ma perché indirizzati nel medesimo punto in cui procedevano le vaccinazioni per gli anziani over 80, in gran parte accompagnati da un’altra persona.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook