Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca ’Ndrangheta, beni confiscati a Vibo: una scommessa persa
LA RIFLESSIONE

’Ndrangheta, beni confiscati a Vibo: una scommessa persa

di
Il territorio rappresenta il fanalino di coda: gli Enti in grande difficoltà nell’affidare gli immobili sottratti alle cosche
'ndrangheta, beni confiscati, cosche, Catanzaro, Cronaca
Edificio confiscato a La Rosa

Sono quattromila 786 i beni immobili confiscati in Calabria dal 1982 ad oggi alle cosche della ’ndrangheta. Il 60 per cento sono stati destinati dall’Agenzia nazionale per le finalità istituzionali e sociali, il 40 per cento rimangono ancora da destinare. La provincia di Vibo Valentia con 243 beni confiscati risulta quella con il maggiore numero da destinare. Sono 497, invece, le aziende confiscate; di queste il 41 per cento è stato destinato alla vendita o alla liquidazione, all’affitto o alla gestione da parte di cooperative formate da lavoratori delle stesse; il 59 per cento, invece, è ancora in gestione dell’Agenzia nazionale.

Leggi l'articolo completo  sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook