Domenica, 29 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Limbadi, dalla Resurrezione alla libertà nelle terre confiscate
L'INIZIATIVA

Limbadi, dalla Resurrezione alla libertà nelle terre confiscate

Celebrazione della messa pasquale nei terreni sottratti alle cosche e gestiti da Libera
libera, giuseppe borrello, Catanzaro, Cronaca
La bandiera di Libera sventola su un bene confiscato

Un luogo scelto non a caso da Libera. Libere terre per festeggiare la Resurrezione di Cristo e con la Pasqua la rinascita delle comunità libere dal giogo mafioso.
In due parole: dalla Resurrezione alla Libertà. Sarà incentrata, infatti, su questi due concetti la messa pasquale in programma questa mattina – che sarà trasmessa in diretta Facebook – e che si svolgerà nei terreni confiscati alla ’ndrangheta a Limbadi. Iniziativa voluta da Libera – a livello provinciale coordinata da Giuseppe Borrello – per lanciare «un messaggio dirompente di speranza e di rinascita da un presidio di legalità e di cittadinanza attiva».
A causa delle misure imposte dalla pandemia in atto non si potrà partecipare di persona alla celebrazione – oltretutto nella località interessata gli spazi calpestabili sono ridotti – ma chiunque lo volesse potrà seguire la messa attraverso la diretta facebook. A celebrare la messa sarà padre Giovanni Calcara, domenicano del Convento di Soriano, mentre i sacerdoti di Limbadi concelebreranno.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook