Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Bucchino a Lamezia Terme, 30 anni di carcere a Daponte
LA SENTENZA

Omicidio Bucchino a Lamezia Terme, 30 anni di carcere a Daponte

di
Il delitto avvenuto 18 anni fa in contrada Cerasolo a Sambiase
omicidio, sambiase, Peppino Daponte, Pietro Bucchino, Catanzaro, Cronaca
La vittima, Pietro Bucchino, venne ucciso nel 2003 a Sambiase

Si conclude con una sentenza di condanna a 30 anni di reclusione nei confronti Peppino Daponte il processo con rito abbreviato per l’omicidio di Pietro Bucchino, avvenuto a Lamezia quasi 18 anni fa. Il gip distrettuale Filippo Aragona ha dunque accolto in pieno la richiesta che era stata avanzata dalla Dda – rappresentata in aula dal sostituto procuratore Pasquale Mandolfino – nell’udienza dello scorso 9 dicembre a cui si erano associate tutte le parti civili costituite nel procedimento. L’omicidio era rimasto impunito fino alla svolta avvenuta nel giugno del 2018, a oltre 15 anni di distanza dal delitto, quando la Procura antimafia del capoluogo ha formulato l’accusa di omicidio aggravato dalle modalità mafiose nei confronti del 62enne lametino all’epoca già in carcere perché coinvolto nell’operazione “Andromeda”. Bucchino fu ucciso la notte del 10 ottobre 2003 in contrada Cerasolo, nel quartiere Sambiase, quando aveva 32 anni.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook