Giovedì, 06 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo Scott Rinascita, presunto boss Vibo fa scena muta
'NDRANGHETA

Processo Scott Rinascita, presunto boss Vibo fa scena muta

processo scott rinascita, scena muta presunto boss, Domenico Camillò, Catanzaro, Cronaca
L'aula bunker di Lamezia Terme

Si è avvalso della facoltà di non rispondere nel corso del maxiprocesso Rinascita-Scott, Domenico Camillò, 80 anni, di Vibo Valentia, indicato quale capo della 'ndrina dei Pardea, detti "Ranisi". Dopo l’avvio della collaborazione con la giustizia del figlio Michele, iniziata il 4 agosto 2020, Domenico Camillò aveva rilasciato una serie di dichiarazioni alla Dda di Catanzaro, manifestando propositi di pentimento. Un pentimento a metà, però, tanto da non essere ammesso nel programma di protezione in quanto la Dda ha ritenuto i suoi racconti generici e in contrasto con altre risultanze investigative. Nei suoi confronti, la Dda di Catanzaro ha già chiesto una condanna a 20 anni di reclusione nel troncone del processo Rinascita Scott che si sta celebrando con il rito abbreviato dinanzi al gup distrettuale Claudio Paris. Il maxiprocesso - che si sta celebrando dinanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia nell’aula bunker realizzata nell’area industriale di Lamezia Terme - riprenderà giovedì con l’esame e il controesame del collaboratore di giustizia Emanuele Mancuso. (AGI)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook