Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Traffico di stupefacenti a Guardavalle, Vincenzo Aloi finisce in carcere
DOPO LA SENTENZA

Traffico di stupefacenti a Guardavalle, Vincenzo Aloi finisce in carcere

Era stato condannato alla pena di 16 anni di reclusione al termine del giudizio abbreviato scaturito dall’indagine “Last Generation”,
condanna, last generation, reclusione, Vincenzo Aloi, Catanzaro, Cronaca
La sede della Compagnia carabinieri di Soverato

I carabinieri della Compagnia di Soverato hanno eseguito il 25 aprile 2021, a Guardavalle,  un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Vincenzo Aloi, 27 anni, di Guardavalle. Il provvedimento arriva dopo la condanna di Aloi alla pena di 16 anni emessa dal Gup del Tribunale di Catanzaro, in data 23 aprile 2021, al termine del giudizio abbreviato scaturito dall’indagine convenzionalmente denominata “Last Generation”, che, nel giugno 2019, aveva portato al fermo di 26 indagati eseguito dai Carabinieri. I reati per i quali Aloi è stato condannato sono associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, quale promotore e organizzatore, e varie ipotesi di cessione di ingenti quantitativi di stupefacenti.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook