Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Porto di Catanzaro: i pontili sotto sequestro, ma il gip autorizza la rimozione
L'INCHIESTA

Porto di Catanzaro: i pontili sotto sequestro, ma il gip autorizza la rimozione

di
L’inchiesta sugli ormeggi mobili che sarebbero stati utilizzati senza certificazioni
Catanzaro, Cronaca
I pontili del porto di Catanzaro

A quasi due anni dal sequestro i pontili del porto di Catanzaro possono essere smontati e rimossi. Lo ha deciso il gip Pietro Caré che però con lo stesso provvedimento ha rigettato la richiesta di dissequestro avanzata dalla Navylos stabilendo «l’inidoneità del collaudo tecnico amministrativo a far venire meno il vizio oggetto di falsa attestazione in sede di originario collaudo e quindi le ragioni del sequestro preventivo». Insomma, il quadro accusatorio resta immutato.

Nel luglio 2019 polizia e Guardia Costiera hanno apposto i sigilli su 38 pontili gestiti dalla Navylos srl. In contemporanea sono stati notificati 5 avvisi di garanzia. Nel registro degli indagati sono stati iscritti i nomi dell’amministratore della società Navylos, Raoul Mellea, dei collaudatori nominati dal Comune di Catanzaro Giuseppe De Angelis e Maurizio Benvenuto, dei direttori dei lavori Matteo Andreacchio e Pierpaolo Pullano. Il reato contestato a tutti riguarda l’ipotesi di falso nelle certificazioni riferibili ai pontili mobili.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook