Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pizzo, depurazione e acqua potabile. I commissari si affidano a... Dio
I PROBLEMI

Pizzo, depurazione e acqua potabile. I commissari si affidano a... Dio

di
Impossibile intervenire prima della stagione: i fondi della Regione non sono ancora arrivati
acqua potabile, depurazione, pizzo, Catanzaro, Cronaca

L’estate si avvicina ma non è foriera di buone novelle. Diversi i problemi che rischiano di fare “inciampare” la città, proprio adesso che punta alla ripresa. E se per il traffico viario si cerca già di correre ai ripari, vi sono altre problematiche che fanno incrociare le dita sperando nella buona stella. Prima matassa da sbrogliare è la depurazione: l’impianto della Marinella è ancora sotto sequestro in attesa di essere adeguato alle prescrizioni imposte. In tal senso 500mila euro sono stati garantiti dalla Regione (proprio l’altra settimana il commissario Reppucci ha incontrato l’assessore all’Ambiente Sergio De Caprio), ma al momento solo “virtualmente”. In pratica non è arrivata ancora alcuna somma e anche se arrivasse in tempi brevi non si potrebbe fare nulla in quanto l’iter per gli interventi richiede tempi che vanno ben al di là della bella stagione. «Venerdì – spiega Antonio Reppucci – il dirigente comunale mi ha detto che non ce la faremo per quest’estate, anche perché i soldi non ci sono materialmente. Dalla Cittadella hanno inoltrato una scheda che dobbiamo preparare e restituire, per poi realizzare il progetto di fattibilità, cui seguirà la gara. Speriamo che Dio ci assista perché se le pompe di sollevamento non tengono, si registreranno sversamenti».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook