Venerdì, 30 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, gli avvocati di Pittelli al Riesame: liberatelo, è un pericolo solo per se stesso
SCOTT RINASCITA

Catanzaro, gli avvocati di Pittelli al Riesame: liberatelo, è un pericolo solo per se stesso

di
Istanza della difesa per il penalista agli arresti domiciliari
inchiesta scott rinascita, tribunale riesame catanzaro, Giancarlo Pittelli, Catanzaro, Cronaca
Giancarlo Pittelli

Ancora una volta il Tribunale della Libertà affronterà la vicenda giudiziaria di Giancarlo Pittelli. I suoi difensori, gli avvocati Salvatore Staiano e Guido Contestabile, hanno presentato un nuovo ricorso per chiedere l’annullamento degli arresti domiciliari dopo che il 29 aprile scorso i giudici del maxi processo Scott Rinascita avevano rigettato l’istanza. Per il collegio infatti non sarebbero «emersi elementi nuovi che giustifichino una revoca o una sostituzione della misura». Ora toccherà ai giudici del Tdl che discuteranno il caso nell’udienza del 10 giugno. Nel loro ricorso gli avvocati Staiano e Contestabile evidenziano lo stato di salute sempre più preoccupante dell’ex parlamentare di Forza Italia. I legali spiegano che ormai Pittelli «non può fare l’avvocato ed è bruciato mediaticamente» in questo modo appare impossibile a loro parere reiterare i reati di cui è accusato. «Pittelli - scrivono - non è un pericolo per la società, ma solo per se stesso». Gli avvocati invitano il collegio a comprendere, «anche tramite perito», «la gravità delle sue condizioni e la non prorogabilità di questo regime carcerario che lo tortura dentro ogni giorno di più». Il rischio, concludono Staiano e Contestabile, è che si confonda «lo status di imputato con quello di condannato».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook