Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, dipendenti sfruttate e maltrattate: un inferno tra i vestiti alla moda
IL CASO

Catanzaro, dipendenti sfruttate e maltrattate: un inferno tra i vestiti alla moda

di
La responsabile del personale e la sua vice indagate per lesioni. Una delle ragazze ha accusato depressione, tremori e crisi di pianto
catanzaro, dipendenti sfruttate, lamezia, Catanzaro, Cronaca
Tribunale di Lamezia

Maria, il nome è di fantasia, ha poco più di trent’anni e per un lavoro da commessa si è trovata a convivere con tremori alle mani, crisi di pianto, depressione. Un calvario che la ragazza ha condiviso con altre sette colleghe. Un negozio di una nota catena di abbigliamento si sarebbe trasformato per le otto ragazze calabresi in un inferno fatto di minacce e vessazioni. Secondo quanto è stato possibile ricostruire, per sette anni le ragazze avrebbero sopportato di tutto pur di non perdere il posto di lavoro, merce troppo rara a queste latitudini. Poi però il malessere è divenuto insopportabile, così le lavoratrici hanno trovato il coraggio di denunciare tutto all’autorità giudiziaria. Dopo mesi di indagini per riscontrare il racconto delle otto dipendenti, la Procura di Lamezia Terme nei giorni scorsi ha chiuso le indagini. Maltrattamenti e lesioni personali sono le accuse che il sostituto procuratore Marta Agostini contesta alla responsabile e alla vice responsabile del personale del punto vendita I.B. e D.F. entrambe di Catanzaro.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook