Venerdì, 23 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, investì e uccise un 18enne: condannato a 3 anni e 4 mesi
IL CASO

Catanzaro, investì e uccise un 18enne: condannato a 3 anni e 4 mesi

di
Investì e uccise un 18enne: condannato a 3 anni e 4 mesi. L’imputato era accusato anche di calunnia

Il gup del Tribunale di Catanzaro Matteo Ferrante, al termine del processo con rito abbreviato ha condannato a tre anni e quattro mesi di reclusione Marcello Talarico, 50 anni, residente nel Catanzarese ritenuto responsabile dell’incidente stradale in cui perse la vita il 18enne Raffaele Gnutti il 10 agosto 2018 a Cropani Marina. Per quella tragica morte il giudice ha inflitto una pena superiore rispetto ai 2 anni e 8 mesi che erano stati richiesti in aula dal pubblico ministero Irene Crea. Oltre che di omicidio stradale l’imputato rispondeva anche dell’accusa di calunnia. Talarico, infatti sentito a sommarie informazioni dai carabinieri di Cropani e di Petronà subito dopo il tragico impatto (e anche nel successivo interrogatorio del 6 dicembre 2018) «pur sapendolo innocente» avrebbe accusato il figlio, riferendo contrariamente al vero, che questi si trovava alla guida dell’automobile nel momento dell’impatto, simulando la propria presenza sul veicolo come passeggero.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook