Domenica, 01 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, la “primavera” della scuola che chiude la dad e riapre... d’estate
IL PIANO

Catanzaro, la “primavera” della scuola che chiude la dad e riapre... d’estate

di
Il programma del Miur con numerosi progetti per favorire il ritorno alla socialità tra i banchi

Probabilmente l’avevamo sognata tante volte la scuola che non chiude mai le porte e accoglie bambini e ragazzi anche dopo la fine delle classiche lezioni. Il film che ci passa per la testa è quello americano. Scuole enormi dove si entra al mattino e si esce la sera, corridoi dalle lunghe file di armadietti, cheerleader e fantastiche partite di football, con i genitori ad applaudire sulle tribune. Una scuola, insomma, dove tutto le ruota attorno e che, da mamma lavoratrice, ho tanto desiderato. Quest’anno, forse, sarà possibile averla anche nel quartiere della città o paese dove abitiamo. Il vantaggio che si prospetta non è solo salutistico o pratico, ma soprattutto educativo e formativo.
Le attività didattiche che si avvalgono di laboratori artistici, ricreativi e sportivi, si prefigurano, in qualsiasi periodo dell’anno – tanto più dopo l’isolamento e la mancanza di socialità del lockdown – come vere palestre di relazioni perché incoraggiano la coesione tra gli scolari, ampliano amicizie e conoscenze, stimolano i processi di socializzazione e consentono di guadagnare in benessere e apprendimento. Ma per rafforzarle occorre estendere il tempo scuola, spostare in là il solito calendario, tra fine giugno, luglio e agosto, per intenderci.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook