Venerdì, 21 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Soverato, il suicidio di Orlando a Torino. Alecci: «Per noi è una ferita aperta»
LA STORIA

Soverato, il suicidio di Orlando a Torino. Alecci: «Per noi è una ferita aperta»

di
Commozione a Soverato per la vicenda del giovane che viveva in Piemonte. Oggi annunciato un minuto di silenzio in Consiglio comunale
soverato, Francesco Sicari, Catanzaro, Cronaca

Dal sindaco di Soverato, ai familiari, dagli amici calabresi ai compagni piemontesi. La storia di Orlando Merenda morto suicida a 18 anni commuove e fa riflettere e, dopo la notizia dell’indagine per istigazione al suicidio portata avanti dalla Procura di Torino, la rabbia lascia spazio alle riflessioni. Un ponte ideale unisce la Calabria, terra natia dei genitori del giovane e il capoluogo torinese. E parallelamente i gesti di cordoglio si intrecciano.

Nella sala “Bruno Manti” a Soverato oggi, all’interno del Consiglio comunale, si annuncerà il minuto di silenzio per ricordare il giovane, analogamente a quanto avvenuto nella distante Sala Rossa di Torino in cui il presidente del Consiglio Francesco Sicari esorta la Politica a interrogarsi sul malessere che opprime i giovani. «Fino a quando la Politica – il suo commento – non si interrogherà in merito a quanta sofferenza ci sia dietro ad episodi di questo tipo, altri saranno i nomi che probabilmente andranno ad aggiungersi a questa lunga e tragica lista».

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook