Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Risse continue a Maida tra bande di immigrati

La denuncia dei cittadini che hanno paura ad uscire di casa

Immigrati al lavoro nei campi

Risse continue nel centro di Maida. A denunciare il clima di tensione e insicurezza sono i cittadini del centro dell’hinterland che spesso e loro malgrado assistono impotenti a delle vere e proprie guerre tra bande anche in pieno giorno. Ad azzuffarsi tra loro gruppi rivali di cittadini extracomunitari, tutti lavoratori stagionali che litigano fra di loro per contendersi qualche ora di fatica e sudore nelle campagne del circondario. È la classica guerra tra poveri per accaparrarsi il lavoro di raccolta nei campi: occupazione che naturalmente è anche mal retribuita. La dura lotta per un pezzo di pane diventa però situazione di grave instabilità per la popolazione maidese che, in questa ultima settimana, ha assistito a due grosse risse.

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia