Venerdì, 17 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Villette abusive a Caminia, chiuso il cerchio su 70 indagati
IL CASO

Villette abusive a Caminia, chiuso il cerchio su 70 indagati

di
In totale sono settanta i proprietari iscritti dalla Procura nel registro degli indagati. Sono state individuate parti offese l’Agenzia del demanio e il Comune di Stalettì

Dopo le prime demolizioni non si ferma l’attività della Procura di Catanzaro per ripristinare la legalità su uno dei tratti di costa più suggestivi. Ieri infatti gli inquirenti hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini a 70 persone proprietarie delle settantuno villette costruite a pochi metri dal mare in località Panajia, a Caminia di Stalettì. A tutti la Procura contesta l’abusiva occupazione di spazio demaniale, l’inosservanza di limiti alla proprietà privata e invasione di terreni.

Stando a quanto riportato nei 122 capi di imputazione gli indagati avrebbero occupato una superficie demaniale marittima sottoposta a vincolo paesaggistico realizzando immobili in muratura senza avere alcuna concessione e in questo modo traendone profitto. Il procuratore Nicola Gratteri, l’aggiunto Giancarlo Novelli e il pm Graziella Viscomi hanno individuato come parti offese l’Agenzia del Demanio e il Comune di Stalettì. Lungo invece l’elenco degli indagati.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook