Domenica, 28 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corto circuito in una pizzeria di Cirò Marina: paura e danni al locale
SUL LUNGOMARE

Corto circuito in una pizzeria di Cirò Marina: paura e danni al locale

I clienti e i passanti sono scappati a causa dello scoppio che ha provocato un blackout e un principio di incendio. L'impianto era nuovo e si lavora per capire le cause

Il crepitare dei fili elettrici e poi uno scoppio improvviso. Un corto circuito elettrico, venerdì sera, che ha provocato prima un blackout e poi un principio di incendio, ha scatenato il panico tra gli avventori seduti in una pizzeria e la gente che passeggiava sul lungomare.
Il fuoco è divampato, infatti, dal contatore elettrico, uno di quelli di nuovissima generazione che, solo da poche settimane sono stati sostituiti dall’Enel, anche a Cirò Marina.

Alla vista delle fiamme si scatenato il fuggi fuggi generale della clientela della pizzeria di proprietà di Dino Cavallaro. Erano da poco passate le 21,30, e nel locale, ubicato sul trafficatissimo e affollato lungomare Torrenova, c’era il pienone. La gente seduta ai tavoli e i tanti in attesa delle pizze da asporto, sono scappate via impaurite nell’udire lo scoppio a ripetizione e lo scorgere i bagliori del fuoco dal contatore allocato a lato del bancone della sala.
Per cercare di arginare le fiamme i proprietari sono ricorsi agli estintori in dotazione, ma solo intervento tempestivo di una squadra del distaccamento dei vigili del fuoco della cittadina ha permesso di riportare la calma; l’incendio, che per fortuna non ha causato danni alle persone, ma ha prodotto inevitabili danni alle pareti e mandato all’aria l’intera serata.
Dopo la serata di paura, a nottata insonne, nella pizzeria già dalle prime ore del mattino si sono rimboccati le maniche per riparare i danni, ed eliminare soprattutto la coltre di polvere degli estintori che si era insidiata per consentire nella stessa serata di oggi la riapertura. All’origine dell’incidente, sotto accusa è la presunta mancanza, nelle nuove apparecchiature installate in case, aziende e attività commerciali del sistema di sicurezza automatico previsto nei vecchi contatori; questi, infatti, in caso di sovraccarico elettrico – frequente soprattutto in estate con l’accensione dei condizionatori - faceva scattare il blocco. Una ipotesi che, se fosse avvalorata, sarebbe molto preoccupante.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook