Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamezia, commercio ambulante in crisi. Calo di presenze del 50 per cento
LA FRENATA

Lamezia, commercio ambulante in crisi. Calo di presenze del 50 per cento

di
Mercatini rionali da riorganizzare: mancano i servizi. Postazioni ridotte al minimo anche per colpa del Covid. La situazione continua a “reggere” nei centri dell’hinterland

Commercio ambulante completamente da riorganizzare e rilanciare. Questo il primo pensiero che chiunque, addetti ai lavori e non, inizia a farsi balenare nel cervello se fa un giro per i mercatini rionali della città. Le aree attrezzate di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia sono sempre più desolate e vuote. Le postazioni degli ambulanti sono ridotte veramente al minimo; in questi ultimi anni le aree mercatali si sono letteralmente svuotate con un calo di presenze da parte dei commercianti di oltre il 50 per cento. Un fenomeno segnalato già diverse volte dalle associazioni di categoria a cui nessuno finora ha saputo porre rimedio. Una realtà triste e sconfortante ancora di più se si pensa che tutto ciò avviene a Lamezia, da sempre considerata centro nevralgico del commercio. Denominazione che ormai non ha più ragione di essere visto che la città della piana non è più il polo commerciale della regione.

Leggi larticolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook