Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lo schianto costato due vite a Isola Capo Rizzuto: "Sembrava fosse una bomba"
IL RACCONTO

Lo schianto costato due vite a Isola Capo Rizzuto: "Sembrava fosse una bomba"

di
Folla domenica ai funerali in una cittadina attonita

Due vite spezzate e un 25enne che ancora combatte tra la vita e la morte: a distanza di quattro giorni dal terribile incidente che è costato la vita a Santino Riillo (28 anni) ed a Santo Russo (46), la comunità di Isola Capo Rizzuto non riesce a metabolizzare quanto accaduto. L’intera cittadina piange la triste sorte di due padri di famiglia, due lavoratori conosciuti e apprezzati da tutti. Sul luogo dell’incidente sono ancora evidenti i segni di quegli attimi tragici, che nella notte tra venerdi 3 e sabato 4 settembre, intorno alle 2.00, hanno visto una Bmw X1 impattare tremendamente prima contro un palo dell’illuminazione pubblica, poi contro un muro di cemento armato. I residenti della zona raccontano di terribile boato. «Sembrava fosse scoppiata una bomba», raccontano alcuni ancora scossi sia dalla fragore provocato dal terribile schianto, sia, soprattutto, dalla scena che si è appalesata davanti ai loro occhi appena scesi in strada.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook