Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Allarme fogne a Catanzaro, la Polizia municipale acquisisce documenti
AMBIENTE

Allarme fogne a Catanzaro, la Polizia municipale acquisisce documenti

di
Va avanti l’inchiesta sugli scarichi abusivi, gli agenti ieri mattina sono stati negli uffici tecnici del Comune
catanzaro, inchiesta, liquami nel fiume Corace, Catanzaro, Cronaca
La stazione di sollevamento nei pressi del fiume Corace a Catanzaro

“Visita” della polizia municipale a Palazzo De Nobili. Ieri il pool dei vigili urbani che su mandato della Procura sta conducendo l’inchiesta sugli scarichi abusivi nel fiume Corace si è presentato negli uffici tecnici del Comune per acquisire alcuni documenti. L’inchiesta è partita dopo la scoperta lo scorso 5 agosto di una condotta che scaricava liquami fognari direttamente nel torrente bypassando la stazione di sollevamento in località Germaneto. Proprio su quell’impianto, secondo quanto si è appreso, si sarebbe concentrata l’attenzione della polizia municipale. In particolare gli agenti puntano a chiarire alcuni interrogativi. Innanzitutto se la stazione di sollevamento rientri nell’appalto per la gestione della rete fognaria. Ancor più interessante il fatto che l’impianto sarebbe stato trovato senza le pompe di sollevamento e privo di un generatore di corrente. L’obiettivo è quindi verificare se questi macchinari siano stati acquistati dal Comune e che fine abbiano fatto e se l’impianto sia mai davvero entrato in funzione. Dubbi e interrogativi che gli investigatori con il coordinamento della Procura sono decisi a sciogliere.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook