Martedì, 28 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Comune di Vibo, default chiuso con... buonuscita
LA STANGATA

Comune di Vibo, default chiuso con... buonuscita

di
Stangata finale di 150mila euro per i cittadini da aggiungere a compensi e rimborsi. Intanto agli amministratori sono rimasti i debiti e l’ombra di un secondo dissesto

La massa passiva è ancora lì a giganteggiare, come una mannaia sul capo di palazzo “Luigi Razza”. I crediti del Comune sono tutt’altro che esigibili, ma affidati per la maggior parte ad una difficilissima opera di riscossione, ma il botto finale della Commissione liquidatrice, invece, è già bello e servito. Perché – come tante volte si è detto – non era solo questione di rimborsi per vitto, alloggio, viaggi, assicurazioni. E nemmeno di consulenze per tecnici, professionisti, imprese e chi più ne ha più ne metta. Ma c’erano anche i compensi previsti «oltre gli oneri di legge» per la triade che per otto anni è rimasta insediata a palazzo “Luigi Razza”.

E così, quando ormai la presidente Carla Caruso, i commissari Andrea Casiglia e Domenico Piccione hanno preso la via del ritorno in sede, ecco la stangata finale per i cittadini. Quattrini che, però, saranno sottratti – come precisano – dalle disponibilità finanziarie della Commissione straordinaria di liquidazione. Come se quei soldi venissero dalla luna e non dalle tasche ormai bucate dei contribuenti vibonesi.

Ma quali sono le cifre da sborsare ancora una volta per i signori commissari in via d’uscita? Ebbene, il tutto ammonta a 150mila euro di compensi, cosi redistribuito: 64.662,73 euro al presidente, e 43108,66 euro ai due commissari.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook