Sabato, 02 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crollo sul lungomare di Crotone. A giudizio ex dirigente
LA DECISIONE

Crollo sul lungomare di Crotone. A giudizio ex dirigente

Il procedimento sui tre operai morti

Anche l’ex dirigente del Comune di Crotone, Giuseppe Germinara, finisce a processo nell’ambito del procedimento scaturito dall’inchiesta sulla morte di 3 operai – Giuseppe Greco (51 anni), Mario De Meco (56), entrambi di Isola di Capo Rizzuto, ed il 35enne romeno Petru Dragos Chiriac – avvenuta il 5 aprile 2018, durante il crollo di un muro, nel cantiere per l’ampliamento del lungomare di viale Magna Grecia. Ieri il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Crotone, Romina Rizzo, ha rinviato a giudizio l’ingegnere 50enne con l’accusa di disastro colposo e omicidio colposo plurimo derivante dalla violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro. Per lui il dibattimento inizierà il prossimo 22 novembre, e non è da escludere che vada ad unificarsi al filone principale che vede imputate altre 4 persone: Sergio Dinale (il progettista e coordinatore della sicurezza del cantiere), Massimo Villirillo e Gaetano Cosentino (rispettivamente procuratore speciale e rappresentante legale della Crotonscavi, la ditta incaricata dal Comune ad eseguire le opere edilizie) e Giuseppe Spina (direttore tecnico del cantiere).

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook