Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio Soumaila Sacko: chiesta la conferma dei 22 anni di carcere per Antonio Pontoriero
APPELLO

Omicidio Soumaila Sacko: chiesta la conferma dei 22 anni di carcere per Antonio Pontoriero

Il bracciante e sindacalista maliano è stato ucciso il 2 giugno 2018 mentre con due amici stava raccogliendo alcune lamiere nel comune di San Calogero nel Vibonese
appello, bracciante, omicidio, san calogero, vibo valentia, Soumaila Sacko, Catanzaro, Cronaca
Soumalia Sacko

Confermare la condanna a 22 anni di carcere. Questa la richiesta avanzata dal sostituto pg Salvatore Di Maio nei confronti di Antonio Pontoriero nel processo di appello per l’omicidio di Soumaila Sacko, il bracciante e sindacalista maliano che il 2 giugno 2018 venne ferito a morte mentre con due amici stava raccogliendo alcune lamiere nell’area dell’ex fornace "La Tranquilla", nel comune di San Calogero nel Vibonese.

Si tornerà in aula il prossimo 7 dicembre quando prenderanno la parola i difensori Salvatore Staiano e Francesco Muzzopappa. La sentenza di primo grado emessa nel novembre 2020 dalla Corte di Assise aveva inflitto 22 anni all’unico indagato Antonio Pontoriero. Stamani il sindacato Usb ha tenuto un sit in davanti alla Corte d’Appello di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook