Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Roccabernarda, scoperte due pasticcerie abusive. Scattano multe e denunce
I CONTROLLI

Roccabernarda, scoperte due pasticcerie abusive. Scattano multe e denunce

pasticceria abusiva, roccabernarda, Catanzaro, Cronaca
La questura di Crotone

Nei giorni scorsi  personale della locale Divisione PASI - Squadra Amministrativa, anche con la collaborazione di personale SIAN dell'ASP di Crotone, ha effettuato alcuni controlli amministrativi nel Comune di Roccabernarda.

In particolare, presso un'attività di vicinato per la vendita di prodotti di genere alimentare – pasticceria, è stato accertato che l'esercizio era sprovvisto di licenza amministrativa. La titolare veniva pertanto invitata presentarsi presso gli Uffici della Questura al fine di elevare a suo carico la relativa sanzione amministrativa di cui all'art. 65 c. 1 D. L.vo 59/2010 e all'art. 22 c. 1 e c. 6 D. L.vo 114/1998 (pmr € 5.164,00) e seguirà apposita segnalazione al sindaco di Roccabernarda per i provvedimenti di precipua competenza. Personale del SIAN procedeva ad impartire la chiusura dell'attività dei locali di produzione e vendita per la mancanza di SCIA Sanitaria e dei minimi requisiti di carattere igienico/sanitario, il medesimo personale procederà inoltre ad elevare le relative sanzioni amministrative.

Inoltre, durante un'attività di appostamento si è accertato che due coniugi esercitavano l’attività di vendita di prodotti di pasticceria all'interno della propria abitazione. Gli stessi, all’atto del controllo da parte degli operatori, hanno opposto resistenza al fine di impedire l’ingresso. A seguito dei successivi accertamenti è emerso come l'attività svolta dai predetti risultava essere priva di ogni autorizzazione. Si è proceduto, pertanto, ad elevare sanzione amministrativa di cui all'art. 65 c. 1 D. L.vo 59/2010 e all'art. 22 c. 1 e c. 6 D. L.vo 114/1998 (pmr € 5.164,00) e seguirà apposita segnalazione al sindaco di Roccabernarda per i provvedimenti di precipua competenza. I due coniugi sono stati, inoltre, deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di Resistenza a Pubblico Ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook