Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crotone, rimozione tribuna “Ezio Scida”: assolto il procuratore Capoccia
IL CASO

Crotone, rimozione tribuna “Ezio Scida”: assolto il procuratore Capoccia

di
Era stato accusato di omissione d'atti d'ufficio ma stando alla sentenza della sezione disciplinare del Csm Non c’è stata alcuna «inerzia»

Non c’è stata alcuna «inerzia» da parte del procuratore, Giuseppe Capoccia, nella mancata rimozione della tribuna coperta dello stadio “Ezio Scida” nell’estate 2018. Questa mattina la sezione disciplinare del Csm ha dato ragione al capo dell’ufficio inquirente di Crotone, assolvendolo dall’accusa di omissioni in atti d’ufficio. Il collegio giudicante ha così accolto le indicazioni arrivate lo scorso aprile dalle Sezioni unite della Cassazione, che avevano annullato con rinvio la sanzione della censura inflitta a Capoccia dal Csm il 17 giugno 2020, al termine del procedimento disciplinare. Il procuratore, difeso dall’avvocato Ivano Iai, doveva rispondere della mancata apertura di un’inchiesta a carico di coloro che non avrebbero ottemperato all’obbligo dell’allora Sovrintendenza ai Beni archeologici di Crotone-Cosenza-Catanzaro, di smantellare le strutture amovibile dell’impianto calcistico perché ricadenti su un’area archeologica. Contestazioni, queste, che adesso sono crollate davanti al Consiglio superiore della magistratura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook