Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Il questore di Vibo: "La movida non va distrutta ma difesa"
SICUREZZA

Il questore di Vibo: "La movida non va distrutta ma difesa"

di
Raffaele Gargiulo mette in campo un massiccio piano di controlli a tutela dei giovani che il sabato sera vogliono solo divertirsi

Su quanto accaduto sabato notte in prossimità di piazza Morelli, una delle piazze più frequentate dal popolo della notte, non è solo al vaglio degli inquirenti ma anche del Comitato per l’ordine e la sicurezza che ha già fatto un primo punto sulla questione assumendo decisioni importanti come il massiccio controllo della città. Nei prossimi giorni il prefetto Roberta Lulli provvederà a convocare un altro incontro specifico teso a mettere in atto nuove strategie di contrasto alla criminalità. In quell’occasione a riferire al Comitato sarà presente anche il procuratore della Repubblica Camillo Falvo che in questo momento coordina le indagini. Mentre il questore Raffaele Gargiulo che ha disposto una programma piuttosto intenso nel centro cittadino ha già fatto sapere che il principale obiettivo è quello di «non distruggere la movida, ma al contrario tutelarla allontanando i criminali a difesa dei giovani e dei commercianti». Obiettivo apprezzato dalle famiglie vibonesi ma soprattutto dai giovani che vorrebbero passare il sabato sera tranquillo anche davanti ai locali.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook