Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vibo, il “diario di bordo” di un tour operator
VIABILITÀ

Vibo, il “diario di bordo” di un tour operator

di
Lungo la “Strada del mare” il viaggio tra disagi, buche, mancanza di segnaletica e cunette invase dall’erbaccia
Pino Tassi, Catanzaro, Cronaca
Pino Tassi

Pomposamente viene definita la “Strada del mare” ma tutto è tranne che una strada degna di questo nome. Più volte finita sulla cronaca per gli smottamenti ed i crateri che segnano il tracciato, lungo il suo percorso più di un automobilista ha imprecato. Col passare degli anni la situazione è peggiorata, nonostante i flussi turistici di grande rilievo. A rendere l’idea delle condizioni in cui versa oggi una delle strade più importanti del Vibonese è l’operatore turistico Pino Tassi in una sorta di “diario di bordo” mentre con amici è diretto a Santa Maria di Ricadi. Un invito che coglie in quanto lo ritiene una buona occasione «per far vedere le bellezze della nostra costa, i nostri paesaggi, i nostri borghi, la mitica Tropea». Inizia, dunque il viaggio e Tassi per far comprendere le aspettative, soprattutto sue, ricorda le parole del giornalista Tiziano Terzani a proposito dell’India: “ La diversità tra lo Stato del Tamil Nadu e il Kerala era evidente. Mi accorsi di aver varcato il confine quando, lungo la strada, tutto si fece un po’ più curato, un po’ più pulito”. E ciò Tassi pensava di trovare una volta uscito dall’A2 a Pizzo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook