Sabato, 27 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pizzo, viali dissestati e degrado al Cimitero. Non c’è pace neanche all’ombra dei cipressi
NEL VIBONESE

Pizzo, viali dissestati e degrado al Cimitero. Non c’è pace neanche all’ombra dei cipressi

Numerose le proteste dei visitatori contro lo stato di abbandono in cui versa il luogo sacro. Al buio da giorni le lampade votive in un’ala della chiesa delle Grazie

Almeno una volta l’anno è la loro “festa” ma il contesto non migliora decisamente: il Cimitero comunale non dà segni di svolta e continua ad annaspare nell’approssimazione. Per chi sperava che la gestione commissariale portasse al fatidico salto di qualità, è rimasta soltanto tanta amarezza.
«Sembrava che qualcosa si stesse muovendo – la delusione di alcuni napitini che ricordano le critiche e le aspre rimostranze degli stessi commissari all’indomani della prima ricognizione al Camposanto – ma oltre a scandalizzarsi e a bocciare lo stato in cui versava il Cimitero, di fatto nulla è cambiato».
Il percorso sconnesso per raggiungere i propri defunti, l’intreccio dei fili della corrente elettrica volanti o penzolanti, la vegetazione che invade strade e cappelle, oltre a materiale di risulta che, a seguito di qualche lavoro, giace negli angoli di qualche cappella (nel Cimitero nuovo) o stipato nei loculi vuoti (nella struttura vecchia), sono ancora là. Manca una settimana al 2 novembre, ma si tratta della settimana più “movimentata” dell’anno.

Potete leggere l'articolo completo nell'edizione cartacea – Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook