Giovedì, 29 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Soverato, ospedale del Basso Ionio. Sì ai lavori nella sala parto
SANITA'

Soverato, ospedale del Basso Ionio. Sì ai lavori nella sala parto

di
L’Asp: interventi per circa 150mila euro, previsto l’adeguamento igienico-sanitario (Covid) e impiantistico del blocco operatorio
lavori sala parto, ospedale basso ionio, soverato, Catanzaro, Cronaca
L'ospedale di Soverato

Ciò che si sapeva è che i lavori per la riapertura del blocco operatorio di Soverato sarebbero terminati in tempi brevi, ciò che nessuno aveva chiaramente spiegato è che mancava il progetto esecutivo per completarli.

A Soverato si continua a discutere sulla riapertura della sala parto oggetto di una prima chiusura il 3 aprile del 2019 dall’allora direttore sanitario Amalia De Luca e confermata dopo il sopralluogo effettuato nel mese di agosto dello stesso anno dal Ministero della salute, in cui si era provveduto a dettare le condizioni necessarie a ottenere il parere in deroga e a sospendere il servizio mai più da quel momento riattivato. Da allora molti proclami politici e una battaglia tra schieramenti diversi nel tentativo di essere tra i primi ad annunciare una riapertura che, però, non è mai avvenuta. Da mesi sulla vicenda è calato il silenzio, esattamente da quando il sottosegretario alla Salute ha fatto visita al nosocomio soveratese in cui con tanto di testimonianza video, si era svelata la situazione reale di un cantiere ancora aperto e lontano dall’essere ultimato. Arriva ora una buona notizia che fa seguito alla richiesta di finanziamento integrativa inoltrata a maggio e non soddisfatta per la carenza di fondi a disposizione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook