Sabato, 29 Gennaio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ospedali, riparte a Catanzaro la sfida dell’integrazione
SANITÀ

Ospedali, riparte a Catanzaro la sfida dell’integrazione

di
Vertice alla Cittadella tra Occhiuto, Mancuso e il rettore dell’Università Magna Græcia De Sarro
Catanzaro, Cronaca
Uno scorcio del Policlinico universitario di Catanzaro

Integrazione “Pugliese-Mater Domini”, la sfida sanitaria del capoluogo di regione riprende quota a due mesi dalle elezioni regionali e lo fa sulla spinta del presidente del Consiglio, Filippo Mancuso, l’uomo che da ex consigliere comunale di maggioranza ha vissuto a lungo, dal di dentro e nell’ottica di Catanzaro quale città della salute la necessità di una sinergia concreta tra le due Aziende ospedaliere dei Tre colli. Sullo sfondo il sogno, ormai decennale e sfumato tante volte, di costruire - per dirla con le parole scelte dal numero uno di Palazzo Campanella - «un polo sanitario-universitario d’eccellenza tra i più ragguardevoli del Mezzogiorno». E c’è pure questa tra le ragioni dell’incontro che sulla questione si è svolto in Cittadella alla presenza pure del rettore dell’Università Magna Græcia e del professor Arturo Pujia che alla riunione ha accompagnato Giovambattista De Sarro in rappresentanza proprio del dipartimento di Scienze mediche e chirurgiche dell’ateneo. Il futuro sanitario della città del vento destinato a impattare su quello di tutta la regione d’altronde coinvolge a pieno titolo l’Azienda ospedaliero-universitaria.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook