Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus nel Vibonese. Cresce la preoccupazione, 800 i casi attivi in provincia
I NUMERI

Coronavirus nel Vibonese. Cresce la preoccupazione, 800 i casi attivi in provincia

di

È boom di contagi nel Vibonese, dove si sfiorano gli 800 casi attivi (oggi probabilmente si supereranno). Sono molteplici i focolai che esplodono; la preoccupazione cresce, soprattutto nelle scuole: i laboratori privati a Vibo sono presi d’assalto da genitori che sottopongono i propri figli a tampone, senza attendere nell’incertezza gli screening dell’Asp. E in particolare a preoccupare le diverse positività riscontrate nelle scuole e in alcune strutture ricreative.

È allarme poi anche a Pizzo dove stanno emergendo numerosi contagi in tutte le scuole: sono attualmente in corso i tamponi sugli alunni della Primaria San Sebastiano e sono già risultati 3 positivi, che si aggiungono ai tanti emersi nelle altre scuole, quali Istituto Nautico, scuola Secondaria di Primo grado Anile e altre. Si alzano ulteriormente i numeri a Mileto, dove i contagi sono arrivati a quota 102, 36 dei quali insistono nelle diverse scuole locali. Altro centro che desta apprensione è San Calogero, che conta 25 positivi conclamati e 27 infetti rilevati con tampone antigenico. Ieri il sindaco ha prorogato la chiusura delle scuole fino a giovedì: ormai gli alunni torneranno tra i banchi dopo le festività natalizie. Impennata di contagi a Maierato: sono 28 i casi conclamati e decine di persone sono in attesa di tampone; in considerazione del cluster in evoluzione, il parroco, don Danilo D’Alessandro, ha sospeso le celebrazioni in chiesa fino a giovedì.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook