Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cutro, indagini sull’auto bruciata al figlio di un ergastolano
GLI INTERROGATIVI

Cutro, indagini sull’auto bruciata al figlio di un ergastolano

di
I carabinieri al lavoro in attesa del responso dei Vigili del fuoco

Gli investigatori sono in attesa del responso ufficiale: la relazione dei Vigili del fuoco. Ma sembrano esserci pochi dubbi sulla natura dolosa del rogo che l’altro ieri mattina nel centro di Cutro ha ridotto a una carcassa fumante, l’Audi A4 Station Wagon, intestata al 24enne Francesco Martino. Sull’accaduto indagano i carabinieri della Stazione di Cutro accorsi mercoledì mattina, insieme ai Vigili del fuoco del distaccamento di Sant’Anna, sotto l’abitazione del 24enne proprietario della macchina distrutta dal rogo sulle cui cause sono in corso accertamenti. Se il dolo dovesse essere, come è probabile confermato, sarebbero tanti gli interrogativi ai quali dare risposte. A cominciare dall’autore e soprattutto dal movente che si cela dietro l’incendio dell’auto. Il giovane che è incensurato e non ha mai avuto problemi con la giustizia, porta un cognome pesante ed è uno dei figli del 51enne Vito Martino, considerato esponente di spicco della cosca Grande Aracri.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook