Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rivoluzione nel Cda del Sant’Anna di Catanzaro: la proprietà punta su altri manager
SANITA'

Rivoluzione nel Cda del Sant’Anna di Catanzaro: la proprietà punta su altri manager

di
Divergenze sull’orizzonte per la struttura sanitaria appena uscita dalla crisi

Gianni Parisi non è più il presidente del Consiglio d’amministrazione del Sant’Anna Hospital. A pochi mesi dal salvataggio, la clinica cardiologica rimasta sul filo del fallimento per quasi un anno cambia verso e riparte da Franco Mariani, Mario Coi e Francesca Galasso.

Dai giochi escono pure Daniele Maselli e Antonio Soccorso Capomolla che resteranno comunque rispettivamente direttore del dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare e direttore sanitario.

La scelta è arrivata al termine di una riunione lunga e complessa che ha cristallizzato l’impossibilità di proseguire sulla stessa strada per due soggetti, il vecchio Cda e la proprietà, che hanno visioni differenti e che con lo schema delle dimissioni volontarie hanno scelto di separare i percorsi.

Nessuna sfiducia, dunque, ma il repentino passaggio di consegne avvenuto ieri tra i tre ex e due delle tre new entry, tra cui non c’è nessun calabrese, alimenta di fatto i sospetti di chi immagina che la proprietà avesse la soluzione già in tasca da concretizzare con l’intento di tornare alla guida di una clinica che ormai più di un anno fa si scontrò con i primi problemi di liquidità anche per via dell’inchiesta “Cuore matto”, quella sui presunti ricoveri fantasma.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook