Venerdì, 20 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamezia, parco provinciale di Savutano: storia di un’eterna incompiuta
AMBIENTE

Lamezia, parco provinciale di Savutano: storia di un’eterna incompiuta

di
Il polmone verde della città resta solo sulla carta
Catanzaro, Cronaca
Uno degli ultimi sopralluoghi del presidente della Provincia Sergio Abramo nell’area dove dovrebbe sorgere il parco di Savutano

Parco Savutano, storia di un’eterna incompiuta. L’area verde della zona sud-ovest di Lamezia, quello che doveva essere il parco della biodiversità gemello di quello di Catanzaro è ancora una povera chimera. Dopo anni di annunci e proclami tutto tace e tutto affonda nell’oblìo. Eppure si ricordano bene le tante conferenze stampa convocate dai vari presidenti di turno dell’ente intermedio, le visite nell’area dei rappresentanti istituzionali e degli esperti che illustravano di volta in volta il favoloso parco lametino. A chiedersi, per l’ennesima volta, a che punto sia il progetto di esecuzione dell’opera è Salvatore De Biase, ‘soldato sentinella’ come egli stesso si definisce in un territorio da sempre depredato, con una popolazione sempre più spesso mortificata e turlupinata. «Ho sollecitato più volte la verità sul parco Savutano - commenta De Biase - dopo che, più volte e con più sopralluoghi, il presidente della Provincia di Catanzaro Abramo, e prima di Lui l’ex presidente Bruni, ne hanno declamato i motivi, il progetto, gli investimenti e l’inizio dei lavori. Nonostante ciò il parco Savutano di Lamezia è lì che aspetta, desolato, umiliato, pieno di sterpaglie».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook