Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Catanzaro, musei e scuole rischiano buio e freddo

La Provincia cerca risorse per rimpinguare le casse vuote e continuare a garantire i servizi. Si complica la gestione delle strutture espositive del capoluogo tra bollette e manutenzioni. La Regione ha la competenza sulla rete ma stanzierà i fondi solo dopo la rendicontazione

La Provincia di Catanzaro

Dipendenti non pagati e reti museale e scolastica superiore esposte al rischio di restare al buio e al freddo. Il quadro economico-finanziario della Provincia alle prese con pesanti passività e con il caso derivati resta a tinte fosche e a rischiare di risentirne sono ovviamente anche tutti i servizi che l’ente è chiamato a gestire, sia quelli delegati che quelli di cui è titolare.
Al di là di finanziamenti specifici, in effetti, la situazione di cassa non permette di fare fronte ad alcuna spesa. A partire da quella per i 160 dipendenti, come riferito nei giorni scorsi dalla Gazzetta del Sud, che il 27 gennaio non hanno ricevuto il consueto accredito sul proprio conto corrente e stanno pazientemente attendendo che l’amministrazione di Palazzo di Vetro riesca a riscuotere almeno una parte di quei cospicui crediti che vanta. Al riguardo è in corso una serrata attività.
Ma, dunque, il nodo finanziario non stritola soltanto il portafogli dei dipendenti, andando anche a interessare i musei provinciali e le scuole superiori, entrambi settori in capo alla Provincia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia