Lunedì, 27 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca L’ateneo “entra” in carcere a Catanzaro, lezioni in presenza per i detenuti
L'INIZIATIVA

L’ateneo “entra” in carcere a Catanzaro, lezioni in presenza per i detenuti

di
Ogni mercoledì e giovedì le lezioni di Sociologia della devianza e Sociologia della sopravvivenza si terranno al Caridi

Due insegnamenti universitari da gestire interamente in presenza dal carcere. L’approccio accademico già consolidato tra l’ateneo “Magna Græcia” e il penitenziario “Ugo Caridi” del capoluogo di regione da oggi si rafforza, cambia pelle e ribalta il banco portando in carcere lezioni che gli studenti non detenuti continueranno invece a seguire da casa per come già previsto dalle norme anti-Covid ancora vigenti. A fare da apripista a una svolta determinata anche dalla situazione pandemica gli insegnamenti di Sociologia giuridica e della devianza e Sociologia della sopravvivenza, l’uno afferente al corso di laurea in Giurisprudenza e l’altro a quello in Sociologia. Sedici gli studenti coinvolti negli studi universitari in carcere che ogni mercoledì e ogni giovedì seguiranno in aula insegnamenti che tutti gli altri studenti dell’ateneo Magna Græcia seguiranno invece in diretta streaming.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook