Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Le “carrette” dei migranti, a Crotone si conta di smaltirle entro l’anno
SPIAGGIATE

Le “carrette” dei migranti, a Crotone si conta di smaltirle entro l’anno

di
Quattordici imbarcazioni alla fonda nei porti di Crotone e Le Castella e sei spiaggiate attendono di essere rimosse

Quattordici imbarcazioni ormeggiate tra i porti di Crotone e Le Castella e sei spiaggiate lungo il tratto di costa tra Crotone ed Isola Capo Rizzuto.
È su questi relitti che stanno lavorando, insieme, Agenzia del Demanio, Procura di Crotone, forze dell'ordine ed istituzioni per dare il via alle procedure di alaggio, demolizione e smaltimento delle imbarcazioni utilizzate per il traffico di esseri umani. Diverse decine di pescherecci e barche a vela, spesso soccorsi in mare da Guardia Costiera e Guardia di Finanza e condotte nei porti, o arenati su spiagge e scogliere dove vengono lentamente distrutte dalle mareggiate. Per recuperare i relitti, per smaltirli evitando che intasino le banchine dei porti o che provochino danni ai bagnanti ed all'ambiente, ci vuole tempo (vanno bandite specifiche gare d'appalto) e denaro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook