Venerdì, 12 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Crisi dei rifiuti tra Catanzaro e Lamezia, ci sono margini di rientro: “Logica” lunedì riceverà le somme attese
AMBIENTE

Crisi dei rifiuti tra Catanzaro e Lamezia, ci sono margini di rientro: “Logica” lunedì riceverà le somme attese

di
La ditta che si occupa dell’impianto di Lamezia pronta a chiudere i cancelli agli enti morosi

Sembra essere già rientrato l’allarme lanciato da Logica scarl in merito alla chiusura dell’impianto di conferimento rifiuti di Lamezia Terme verso quei Comuni non in regola con i pagamenti. Nella serata di venerdì scorso, infatti, l’amministratore delegato dell’azienda che gestisce l’impianto, Salvatore Mazzotta, aveva diffuso una dura nota in cui annunciava che da domani l’impianto non avrebbe accettato i rifiuti provenienti dai Comuni dell’Ato di Catanzaro morosi, parlando apertamente di una possibile prospettiva di «rifiuti in mezzo alle strade» e di responsabilità in capo ai sindaci. Ma domani mattina, alla riapertura dell’impianto e delle banche, una prima tranche dei soldi dovuti dai Comuni morosi a Logica scarl potrebbero già essere accreditati sul conto aziendale e quindi sarà possibile procedere al pagamento, almeno in parte, degli stipendi arretrati: il mandato di pagamento, infatti, sarebbe già stato eseguito proprio nella tarda mattinata di venerdì da parte dei Comuni di Catanzaro e Lamezia Terme, per un totale di circa 1,5 milioni di euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook