Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, stop al collegamento via treno con Lido. Arriva la metro e avrà un nuovo tracciato
TRASPORTI

Catanzaro, stop al collegamento via treno con Lido. Arriva la metro e avrà un nuovo tracciato

di
La riapertura della tratta, finora gestita da FdC, prevista per il 31 luglio 2023

Dopo 89 anni di servizio, si è chiuso un capitolo della storia ferroviaria di Catanzaro. Da ieri, infatti, la tratta curata dalle Ferrovie della Calabria tra il centro città e i quartieri periferici fino a Lido è sospesa fino al 31 luglio 2023. Quindici mesi di stop che vedranno la tratta più frequentata dai pendolari catanzaresi venire inglobata nel nuovo corso (e percorso) della metropolitana di superficie, il famigerato “Pendolo”. L’opera che servirà a connettere rapidamente anche il quartiere Germaneto al resto della città con il trasporto su ferro, ha infatti in comune con l’attuale tratta della “Calabro” un ampio segmento di percorso e di infrastrutture, perciò la sospensione era necessaria ed è stata rinviata il più possibile per determinare il minor disagio ai viaggiatori.

Per ovviare alla sospensione, le Ferrovie della Calabria hanno approntato il servizio di trasporto sostituivo tramite autobus a cui spetterà il compito, nei prossimi quindici mesi, di transitare per i quartieri a Sud della città e fare la spola con il centro. Quanto ai disagi, non se ne sono registrati di particolari. Complice anche una giornata in cui il traffico cittadino - in entrata al mattino e in uscita attorno alle 13 - non è stato particolarmente intenso. Al netto di una normale fase di assestamento nell’organizzazione logistica per i viaggiatori diretti in città, dunque, la prima giornata del nuovo corso è stata abbastanza tranquilla, tanto che alcuni dei cinque autobus approntati dal centro città, alle 13, sono ripartiti semivuoti.

Rimane sul tavolo l’oggettiva difficoltà tecnica dovuta ai tempi di percorrenza inevitabilmente differenti tra il trasporto su ferro e quello su gomma. Almeno sulla carta, infatti, il trasporto ferrato prevedeva una percorrenza tra 20 e 25 minuti, mentre quello su gomma prevede un percorso di circa 36 minuti. Una differenza non enorme, certo, ma, questa sì, suscettibile di variazioni in funzioni del traffico veicolare e delle condizioni meteo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook