Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Rifiuti e acqua a Lamezia, il ruolo della città nella nuova multiutility regionale

L’Authority gestirà in un unico ambito anche il servizio idrico. Bocciata la proposta del M5s di inserirla nel Consiglio direttivo della società. L’Ato catanzarese aveva presentato 4 progetti da realizzare nell’area industriale

La discarica di località Stretto a Lamezia Terme

Con l’entrata in vigore della legge regionale che istituisce la nuova Authority acqua-rifiuti cambia radicalmente la governance dei due settori che, adesso, è stata accentrata in un unico Ambito territoriale regionale. Sul fronte del servizio idrico è dunque partita una corsa contro il tempo per cercare di partecipare ai bandi del React Eu per l’ammodernamento delle reti, che inizialmente la Calabria ha mancato a causa di un errore di trasmissione da parte dell’Aic. Ora l’Autorità idrica regionale verrà soppressa e stessa sorte toccherà anche agli Ato provinciali per i rifiuti, compreso quello di Catanzaro che pure era stato quello che aveva fatto i maggiori passi avanti verso una gestione virtuosa del ciclo della spazzatura.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

Caricamento commenti

Commenta la notizia