Martedì, 16 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La nuova ‘stagione’ del turismo in Calabria: “Serve un Piano straordinario”
LA NECESSITÀ

La nuova ‘stagione’ del turismo in Calabria: “Serve un Piano straordinario”

di
La Filcams avvia a Pizzo il dibattito con le Istituzioni. Focus su lavoro nero, sfruttamento, carenza di servizi e infrastrutture. La Cgil punta su diritti e sostenibilità e invita la Regione a fare sinergia

“Idee e proposte per una terra accogliente ed un lavoro di qualità”: è con questo titolo che la Filcams Cgil, il sindacato dei lavoratori del commercio, del turismo e dei servizi, si è mobilitata da tutta la Calabria, ieri mattina a Pizzo, presso la Tonnara, per una iniziativa che ha avuto come obiettivo dichiarato «quello di aprire un’interlocuzione con le istituzioni rispetto al tema del turismo in Calabria alla sua organizzazione e soprattutto alla qualità del lavoro delle persone che operano nel settore».
Lo ha spiegato bene Pinuccia Cosmano, la segretaria della Filcams Area Vasta, aprendo i lavori della giornata: «Il turismo in Calabria, e particolarmente qui lungo la costa vibonese, ha una grande potenzialità e possibilità di incidere positivamente su tutta l’economia. Ma esistono, purtroppo, casi diffusi di lavoro nero, lavoro sottopagato, sfruttato e irregolare che minano un comparto così vasto e importante. Ma non solo, a questo si aggiunge una grave mancanza di servizi, di strutture e infrastrutture, così come una seria programmazione, che finiscono per impedire l’emancipazione sociale ed economica della regione e l’occupazione di qualità».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Catanzaro

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook